about

  1. Comunemente si pronuncia la frase “Internazionalizzazione per l’Impresa” e nell’ultimo decennio è d’obbligo parlare di tale argomento. Politici, amministratori locali, accademici, imprenditori della grande e piccola impresa si scambiano opinioni in materia di processo d’internazionalizzazione, spesso avendo idee divergenti o discordanti e spesso approcciando una materia parallela: “La Globalizzazione”, materia che molti tendono ad inglobare nel processo di “Internazionalizzazione per l’Impresa”.
  2. Due le sostanziali ragioni che inducono l’impresa a realizzare un processo d’internazionalizzazione sono semplici:
    • Aumentare i ricavi, e il più possibile.
    • Ridurre i costi, e al massimo, senza intaccare l’efficienza.
  3. Il processo di “Internazionalizzazione per l’Impresa” può svilupparsi su tre livelli:

    • PRODUTTIVO: quando, ad esempio, l’azienda decide di aprire uno stabilimento in un Paese estero.
    • COMMERCIALE: allorché l’azienda decide di aprirsi ai mercati esteri mediante la vendita dei propri prodotti o servizi.
    • FINANZIARIO: quando l’azienda decide di internazionalizzare la gestione finanziaria del proprio patrimonio anche a prescindere dall’internazionalizzazione a livello produttivo e/o commerciale.
  4. A sua volta il processo di “Internazionalizzazione per l’Impresa” si completa convergendo ai livelli di cui sopra i seguenti fattori:
    • DECENTRARE: Ovvero traslocare alcune funzioni, poteri e/o altro dalla - sede centrale - alle - sedi periferiche. Esempio di un decentramento è quando uno Stato centrale rinuncia ad alcune funzioni assegnandole agli Stati Federali (v. Brasile), ma vi potrebbero essere altri esempi in USA, Cina, in Regno Unito o in Italia laddove lo Stato demanda funzioni e poteri a entità interne al Paese, Regioni e/o Comuni.
    • DELOCALIZZARE: Ovvero migrare l’impresa o rami della stessa, dal Paese in cui si è fondata a un altro Paese o più d’uno magari decentrando anche funzioni e/o poteri. Esempio di delocalizzazione è il progetto FCA, dove la FIAT fondata a Torino – Italia, delocalizza dapprima l’unità produttiva in Serbia, Brasile, USA, poi decentra funzioni e poteri tra Olanda, Lussemburgo e Inghilterra.
    • COMMERCIALIZZARE: Ovvero un’impresa che non ha decentrato o delocalizzato, pertanto, fondata e residente in un “Paese”, vende il proprio prodotto e/o servizio in mercati di altri “Paesi”. L’attività di esportazione, vista come fattore singolo, è considerabile debole e fragile nel processo di “Internazionalizzazione”.
    • LOCALIZZARE: Ovvero la preparazione, in senso generico, per uno specifico mercato, quindi aggiungendo ai prodotti o ai servizi, caratteristiche tipiche che permettano di impiegare gli stessi in specifici mercati o ambienti cosiddetti - Locali. Esempio di localizzazione è McDonald che prepara gli hamburgers utilizzando la materia prima del luogo in cui s’insedia affinché possano sposare al meglio il gusto dei consumatori – Locali.
  5. Vi sono “Società” regolarmente impegnate nell’attività di “Internazionalizzazione per l’Impresa” e che forniscono servizi in questo ambito. Come detto, uno studio di ricerca personalizzato a seconda dei settori specifici di attività e in base alle differenti legislazioni fiscali locali e un “Business Plan” sono utili ad affrontare un processo di “Internazionalizzazione per l’Impresa” e a tal proposito Bright Business Consulting LLP offre il sostegno necessario per perseguire tale obiettivo.
  6. Il progetto “Parco Eccellenze Europee” rappresenta lo strumento e il mezzo più congegnale e utile all’accompagnamento dell’impresa o dell’imprenditore europeo, di qualsiasi calibro, interessato ad operare al di fuori del suo Paese di origine e all’interno dei mercati internazionali. Il progetto trova compimento fornendo il contatto con le Autorità locali (Ambasciate, Consolati, società Statali e/o Municipali, etc.) e i partner commerciali internazionali, gestendo l’iter procedurale e nel caso i vari adempimenti burocratici ed amministrativi, nonché sostenendo l’inserimento del soggetto con propedeuticità e idoneità al “fare business” nel mercato di suo interesse, esso inteso come: sviluppo, conseguimento, consolidamento ed ottimizzazione del medesimo. Queste le finalità del progetto.
  7. Bright Business Consulting LLP è il partner ideale al quale affidarsi qualora si debba ricercare e/o individuare mercati in cui investire o nei quali intraprendere, attraverso livelli e fattori, il processo di “Internazionalizzazione per l’Impresa”.
  8. Considerata la consolidata e annoverata esperienza acquisita nei mercati internazionali, Bright Business Consulting LLP ha le competenze e le qualifiche per aprire, costituire e/o gestire una società internazionale.

 

 COSTITUZIONE SOCIETA' - GESTIONE SOCIETA'

 

I Paesi dove più comunemente costituiamo, e nel caso gestiamo società per conto dei nostri Clienti, sono:

 

 

In virtù di specifiche esigenze del Cliente, la Bright Business Consulting LLP, assiste il Cliente per costituire la società nel Paese utile alle circostanze del caso. A completamento del processo costitutivo, la società new-co, con l’intervento di Bright Business Consulting LLP, può essere introdotta a primarie banche di caratura internazionale affinché si dia decorso alla relazione bancaria tra le parti. 

 

STUDIO DI FATTIBILITA' PER IL SET-UP DEL BUSINESS

 

Bright Business Consulting LLP è in grado di rendere il miglior supporto alle imprese e a tutti coloro che intendono far decollare il proprio modello di business.

 

Il proposito utile di uno studio di fattibilità per il set-up del business, ha come obiettivo, l’esame del modello di business del Cliente, trasformando il pensiero e le ipotesi in elementi che consentono alle Parti di valutare la modalità di prosecuzione del progetto.

 

Un approfondito check-up consente di analizzare la rispondenza dei servizi o dei prodotti rispetto gli standard richiesti dal Paese che si intende affrontare, nonché verificare le normative, le eventuali certificazioni necessarie, la documentazione, etc.

 

Seppur occupi del tempo operativo, uno studio ben condotto, è strategico per il successo del set-up del business.

 

In questa circostanza, Bright Business Consulting LLP è un partner cruciale, poiché offre al Cliente una consolidata esperienza maturata nell’ambito dei mercati internazionali.

 

MISSIONI COMMERCIALI E/O MISSIONI D'AFFARI 

 

Bright Business Consulting LLP, organizza periodicamente Missioni Commerciali e/o Missioni d’Affari quali strumenti di successo per la strategia di penetrazione neiMercati Internazionali.

 

Le sopracitate Missioni si rivolgono ai Paesi dove Bright Business Consulting LLP opera con solerzia:

 

• Regno Unito.
• Brasile.
• Cina.
• Emirati Arabi Uniti.
• Altri mercati in forza di specifiche opportunità.

 

Due le tipologie di Servizio:

 

Missione Esplorativa: organizzata allo scopo di reperire informazioni utili e dirette, quali sono fondamentali per determinare le tre condizioni fondamentali alla base di un progetto commerciale e relativo sviluppo del business: concretezza, sostenibilità e solidità. Questo tipo di missione è comunemente favorita dalla imprese che hanno deciso di stabilire una propria sede e/o ufficio di rappresentanza nel mercato di interesse, nonché hanno la necessità di incontrare potenziali partner commerciali e costituire con loro, società o joint venture.

 

Missione Commerciale: organizzata allo scopo di entrare immediatamente in contatto con una serie di potenziali partner commerciali e/o clienti così accreditando l’impresa e relativi servizi e/o prodotti, verso la formalizzazione di accordi di distribuzione e/o di vendita.

 

PRIMA CONSULENZA GRATUITA 

 

 

Parco Eccellenze Europee - PEE

Contatto, Sostegno e Business nei Mercati Internazionali - In sintesi il progetto: Il progetto “Parco Eccellenze Europee” rappresenta lo strumento e il mezzo più congegnale e utile all’accompagnamento dell’impresa o dell’imprenditore non solo europeo, di qualsiasi calibro, interessato ad operare al di fuori del suo Paese di origine e all’interno dei Mercati Internazionali. Il progetto trova compimento fornendo il contatto con le Autorità locali (Ambasciate, Consolati, società Statali e/o Municipali, etc.) e i partner commerciali internazionali, gestendo l’iter procedurale e nel caso i vari adempimenti burocratici ed amministrativi, nonché sostenendo l’inserimento del soggetto con propedeuticità e idoneità al “fare business” nel mercato di suo interesse, esso inteso come: sviluppo, conseguimento, consolidamento ed ottimizzazione del medesimo. Queste le finalità del progetto.

 

world it     uk it     brasile it     cina it     eau it

Prodotti PEE

Nel progetto PEE, e secondo la pluriennale esperienza nell'ambito internazionale, Bright Business Consulting LLP ha fatto convergere molteplici prestazioni e specifici Servizi - "PRODOTTI PEE". Tali PRODOTTI PEE, pensati e calibrati per la piccola e media impresa, sono strutturati per consentire a queste realtà di "essere protagonista nei Mercati Internazionali, nel Mercato Britannico, nel Mercato Brasiliano, nel Mercato Cinese e nel Mercato Emiratino". In effetti a loro malgrado, molte di queste realtà imprenditoriali, per via di una limitata disponibilità economica che non permette loro di sostenere nell'immediato un completo ed autonomo investimento, si trovano a dover rinunciare all’export, costringendosi al mercato domestico.

questioncontact